Archivi categoria: Cibo

E ancora primavera – incontro tra pittura e poesia

Un nuovo capitolo ed un nuovo progetto per due artisti e amici
Fabiola Ghilli Fabio Meini
H.18.00 presentaziome e apertura mostra:
“E ancora primavera”
incontro tra pittura e poesia
H.19.00 aperitivo e dj set

“E ancora primavera” è un incontro tra pittura e poesia. Su quattro quadri di Fabiola Ghilli dedicati alle stagioni, Fabio Meini ha apposto alcuni versi minimali. Il risultato è una loro essenziale visione del passare del tempo, fino a una nuova primavera.
Le opere stampate ad alta qualità su cartoncino A3 sono raccolte in una cartellina in carta riciclata e saranno disponibili in sole 30 copie numerate e autografate.

Fabiola Ghilli classe 1966. I suoi quadri esprimono rabbia, disagio ma anche sensualità, calma e voglia di farcela nonostante e contro tutto. l’eterno contrasto tra la vita e la morte, la lotta degli oppressi per condizioni di vita migliori.
La tecnica che usa per creare le sue opere e prevalentemente la pittura classica a olio, facendone uno stile proprio usando velature e sfumature in modo differente da quelle classiche.
Altre importanti influenze derivano dal fumetto erotico degli anni 70 e dalle esperienze in Europa, Nord America ed Estremo oriente.
Nelle opere gioca molto con stati d’animo, con umori personali nella tecnica a olio (profondità) e con una certa provocazione verso il superficiale pensare/sentire/vedere nell’uso dei colori acrilici (immediatezza) su tela o carta indiana. In molti casi si diverte a provocare l’immaginario.

Fabio Meini nasce nel 1976 a Pisa. Verso i vent’anni scopre la passione per la poesia vernacolare che unita a quella della musica lo porta a scrivere testi per canzoni che l’amico e compagno di viaggio Francesco Bottai porterà nei Gatti Mézzi. Fra questi la nota “Cacciucco blues”, “Fra le bodde e ‘ biacchi” e “Ma loro sono avanti”. Per molti anni continua a scrivere poesie e testi per canzoni che tiene nel cassetto, finché spronato da Danilo Soscia decide di provare a fare sul serio e grazie a Campano Edizioni pubblica nel 2013 il suo primo libro di poesie in vernacolo “Novelle per bimbetti cattivi” illustrato da Luca Canapicchi. In seguito al buon riscontro dell’opera prima nel 2015 pubblica la raccolta antologica dei suoi lavori “Cacciucco blues e altri versi in pisano”. Il 2017 è invece un anno di sperimentazione e pubblica per TC Libri un concept sul tema della morte in lingua italiana “I vivi e i morti”, illustrato da Andrea Pioli. Torna quindi al vernacolo nel 2018 per la sua opera più complessa “Vattro (gocce di paura)” edito ancora da Campano Edizioni e illustrato da Daria Palotti. Quest’ultimo lavoro consta di quattro poemetti dell’orrore scritti in metriche dantesche. Attualmente è occupato nella scrittura di testi per canzoni per progetti in divenire.

Favolose Ribellioni

Venerdì 5 luglio 2019 – Ore 19:00
Cantiere San Bernardo – Via Pietro Gori – Pisa
Dalle 19:00 aperitivo con buffet a cura di Cantiere SanBernardo!

FAVOLOSE RIBELLIONI
Alla vigilia del corteo del Toscana Pride ci prendiamo uno spazio in cui riprendere il filo della nostra storia.
Lo facciamo partendo da Stonewall e passando da Pisa79, con uno sguardo sognante verso nuovi futuri da raggiungere e da immaginare.

A guidarci:

Andrea Pini, attivista del collettivo Orfeo che coordinò l’organizzazione del corteo del 24 Novembre 1979 a Pisa
Porpora Marcasciano, attivista transfemminista e presidente onoraria del MIT – Movimento Identità Trans

Introduce
Junio Aglioti Colombini, portavoce comitato Toscana Pride
Verso nuove favolose ribellioni.

Pisa/Parigi Aller-Retour – esposizione artistica 59 Rivolì Parigi

Il Cantiere SanBernardo è lieto di presentare in collaborazione con il centro artistico 59 Rivoli di Parigi, l’esposizione delle opere degli amici francesi.

L’idea è quella di far incontrare le due città storiche valorizzando il genio creativo degli artisti del territorio. Immancabile la visita a questa mostra curata da Luigi La Ferla scegliendo opere degli artisti presenti all’interno dei tanti atelier presenti al 59 Rivolì di Parigi.
https://www.59rivoli.org
Il progetto prevede poi in un secondo momento (Febbraio/Marzo 2020) una esposizione artistica ospitata dal 59 Rivolì curata dal CSB.

Programma:
Venerdì 24 Maggio 2019
Vernissage con aperitivo dalle h. 18:00
Elisabetta Maulo & Eugenio Corsaro live jazz anni ’30-’40-’50
Marina Rb performance artistica
https://www.facebook.com/events/395176131329577

Sabato 25 Maggio 2019 
HONKO live h.22:00
https://www.facebook.com/events/2256390581135605

Domenica 26 Maggio 2019 
aperitivo h.19:30
@La Farnelli band music live (folk rock)
https://www.facebook.com/events/1092542434289402

Giovedì 30 Maggio 2019 
Cerchio del suono – Libero Coro Bonamici h.20:00/h.21:00
(SU PRENOTAZIONE)
https://www.facebook.com/events/2446193902068211

Venerdi 31 Maggio 2019 
Cantiere Orfico – Omaggio a Dino Campana h. 21:30
Vento dell’Altrove music live
Reading a cura di Donatella Morea e Mariangela Priarolo
https://www.facebook.com/events/317492815794968

Sabato 1 Giugno 2019 
Mr Cheto dj set h.22:00 (Dodo Beat Music)
https://www.facebook.com/events/445992322846986

Domenica 2 Giugno 2019 
Finissage con aperitivo dalle h. 19:00
Family Conflict Live h.22:00
https://www.facebook.com/events/406587150185280/

Liste des artistes: Kra-LOV-art / Eduardo Fonseca / Fredok le Peintre / Carla Querejeta Roca / Arthur Capmas / Maïtena Barret / Tina & Charly / Do Chemin / Mayia Hadjigeorgiou / YePaR / Mai Kasahara / Ani Natai / Sybil BuzyAlien Hennaut / Helene Fromen / Art Ka / David Twose / Suisse Marocain / Annco Miura / Omar Mahfoudi / Eve Tesorio / Gaspard Delanoë / Vic Oh / Francesco Bouhbal / Aliocha / Mar De Bagurptbanhof / Marianne Vinégla Camara / Pascal Foucart / Mike Spinelli / Isabelle Marty (I’m.arty) / Pff Mabilat / Mathilde Guegan / Etsuko Kobayashi / Theophile Boudra (Lours) / Sandra Chérès / Marina RB / Luigi La Ferla / James Purpura / Luca Pellizzari / Sarah Elgouy

Curator: Luigi La Ferla

****************************************************************

🚀🚀🚀🚀🚀🚀🚀
Nouvel échange artistique à l’international !!
🤝🤝🤝🤝🤝🤝🤝
Du 24 Mai au 2 Juin, les artistes du 59 Rivoli participeront à une exposition internationale et qui promet d’être une merveille à Pise, dans l’enceinte magique de l’église désaffectée du collectif Cantiere SanBernardo !
Vernissage le VENDREDI 24 MAI à 18H30 !

L’Association culturelle Cantiere SanBernardo de Pise, située dans le centre historique de la ville, dans l’église désaffectée de San Bernardo au XVe siècle, est un point de référence pour l’art moderne et contemporain de Pise et de la Toscane dans le respect des cultures de la jeunesse et des cultures souterraines. Elle a accueilli des artistes italiens et étrangers pour des événements, des ateliers, des échanges culturels ainsi que des artistes et des organisateurs de différents domaines qui créent à leur tour des expositions, des festivals et des ateliers.

www.Cantieresanbernardo.com
www.59rivoli.org

https://www.facebook.com/events/2267844749921514
https://www.facebook.com/events/2819236261450693

Festa Benefit Canapisa 2019

Serata Benefit a sostegno di Canapisa 2019

Sabato 4 Maggio 2019
ore 17:00
Presentazione del libro “Rave In Italy” (edizioni Agenzia X)
di Pablito El Drito
ore 19:00
Apericena Vegetariano e Djset
w/
Dj Sabbione e
Roots Militant hi fi sound system

……………………………………………………………………………………

Sabato 4 maggio al Cantiere Sanbernardo, in via Pietro Gori a Pisa, ci sarà una serata benefit per Canapisa (la street parade antiproibizionista che quest’anno ci sarà sabato 18 maggio). Si inizierà alle 17 con la presentazione del libro “Rave In Italy” (edizioni Agenzia X) di Pablito El Drito che terminerà la presentazione con una performance musicale. Poi ci sarà una ricca apericena vegetariana ed inizierà la musica (fino a mezzanotte o poco oltre) con ai controlli dj Sabbione e i Roots Militant HiFi. La serata sarà amplificata dall’impianto dei Roots Militant HiFi.

Pablito el Drito
Rave in Italy – Gli anni novanta raccontati dai protagonisti
La fine del mondo verrà prima della fine del capitalismo. Se i punk gridavano “no future”, i raver sono andati oltre il futuro. Non è più il tempo delle provocazioni nichiliste nel tentativo di combattere da un’altra angolazione il capitalismo, per i raver la catastrofe è già avvenuta. Inutile lottare per cambiare la società, molto meglio trovare delle zone temporaneamente autonome dove sperimentare una vita libera dopo l’apocalisse.
Sovrastimolati da sostanze psichedeliche e da interminabili danze sciamaniche, i raver hanno anticipato di due decenni ciò che è diventata l’attuale realtà: la morte della politica e la fine del mondo come lo conoscevamo prima.
Rave in Italy è una raccolta di interviste e contributi che ricostruiscono gli albori e lo sviluppo della scena in Italia a partire dai primi anni novanta, focalizzandosi sulle tribù autoctone di Torino, Roma, Milano e Bologna.
Raccontano la loro storia e quella del movimento non solo musicisti e dj, ma anche donne e uomini che ne hanno fatto parte a vario titolo: elettricisti, grafici, baristi, allestitori, performer, squatter, produttori, pusher, “buttadentro”, traveller e frequentatori assidui.
Pablito el Drito (Pablo Pistolesi) attivista, dj e produttore. Ha fondato l’etichetta Rexistenz e scrive per numerosi siti di cultura alternativa. Ha scritto Once were ravers. Cronache da un vortice esistenziale (Agenzia X, 2017) e Rave in Italy. Gli anni novanta raccontati dai protagonisti (Agenzia X, 2018).

 

Dr. Pira e Uochi Toki | Rievocazione storica della jam Hip Hop

CSB insieme agli amici del Sanantonio42 e Alessandra Ioalè (organizzatrice di Fumetti & Popcorn) presentano a suon di scratch e passi di breakdance l’esilerante:

Rievocazione storica della prima jam Hip Hop
con Dr. Pira e Uochi Toki

Prima e dopo lo show mentre gusterete un commestibilissimo aperitivo Mainor DJ e CiccioRap dj

TUTTO IMPERDIBILE
Domenica 14 aprile 2019 – ore 18:00

*************************************************************
L’Hip Hop è stato portato dagli alieni. Aristotele lo sapeva e gli antichi greci praticavano già le arti dell’hip hop. Ma qual è la vera storia dell’Hip Hop? Con una rievocazione storica interattiva, il fumettista dr Pira e il duo musicale Uochi Toki ci regalano un emo-zionante excursus storico demenziale che ci porterà a scoprire il segreto più importante e ci farà ripiombare immediatamente nella vera Golden Age.

Prima e dopo lo show Mainor dj e Cicciorap Dj
Presente durante tutta la serata SanAntonio42
Si inizia alle 18! e si mangia pure!

” LA VERA STORIA DELL’HIP HOP ” Dr. Pira
https://www.rollingstone.it/cultura/news-cultura/dr-pira-gli-alieni-e-la-vera-storia-dellhip-hop/389821/
https://www.fumettidellagleba.org/prodotti/scheda/11/la-vera-storia-dell-hip-hop

DOTTOR PIRA
è un fumettista eclettico, amante del rap e del relax. Ha fondato con Ratigher, Lrnz, Maicol&Mirco e Tuono Pettinato il collettivo Superamici e fatto libri per numerosi editori, da Grrrzetic a The Milan Review, Coconino e Rizzoli Lizard. Di recente ha pubblicato “La vera storia dell’hip hop” (Rizzoli Lizard) e “Super Relax” (Coconino Press)

https://fumettidellagleba.org
https://www.instagram.com/dottorpira
https://www.facebook.com/dottor.pira/

UOCHI TOKI
sono un duo musicale italiano di rap elettronico formato da Napo e Rico. Si esibiscono sui palchi di tutto il mondo dal 2002
http://www.fiscerprais.com/uochi/
https://www.facebook.com/Uochi-Toki-45187327654/

This must be the Queer vol. 2

THIS MUST BE THE QUEER – VOL. 2
la 3 giorni a tema Queer torna al CSB
Insieme a La Torre Storta // A Queer Festival e Pinkriot Arcigay Pisa e con la collaborazione di tant* amic* ecco a voi il programma dettagliato e ospiti:
****************************************************************
Dopo l’ampia partecipazione della scorsa edizione arriva a grande richiesta “This must be the queer Vol.2” per contaminare quante più persone e spazi possibile ed aggiungere un gamma di colori più ampia in questa città sempre più dominata da tinte monocromatiche.

Ciascuna giornata si articolerà in più fasi, favorendo la convergenza di aspetti divulgativi e ludico-ricreativi: dibattiti, proiezioni, cibo e tanta musica.

Venerdì 5 aprile 2019
Ore 18:30 Inaugurazione mostra “Pisa79 – 30 anni dopo”: il primo periodo del Movimento Omosessuale italiano dal 1971 al 1982. Presenta Daniele Serra – Pinkriot Arcigay Pisa
Ore 20:00 Aperiqueer – aperitivo a tema queer con prelibatezze fatte in casa e Dj set a cura di Dj Ferio
Ore 21:30 Proiezione “The death and Life of Marsha P. Johnson”

Sabato 6 aprile 2019
Ore 18:30 “Camp: riflessioni su una sensibilità sovversiva”ne discutono Fabio Cleto, Prof. Storia del Presente e Storia Culturale all’Università di Bergamo e Marialuisa Fonzie Fagiani, Sociologa Urbana.
Ore 20:00 Mostra Virtuale “Queer art from the World” a cura di Roberto Funai in contemporanea Aperiqueer – aperitivo a tema queer con prelibatezze fatte in casa
Ore 21:30 Queer Party – Dj set a cura di Dott. Larsen Vintage Trash

Domenica 7 aprile 2019
Ore 18:30 “Queeronaute. Tute spaziali e scafandri glitterati: attraversare gli spazi disseminando queer.” con
Nicole De Leo (Presidente MIT – Movimento Identità Trans, attrice e performer),
Giulia Garofalo Geymonat (mamma frocia, attivista a e ricercatrice presso l’Università di Venezia),
Ethan Eretico Bonali (uomo trans non binario, Arcigay Palermo), Alice Anna Kovalevska e Carlo Vessella (Macao Milano) introduce Junio Aglioti Colombini (Pinkriot Arcigay Pisa)
Ore 21:00 “Queeronaute – Open Reading”

CALL – OPEN READING
Ogni giorno attraversiamo degli spazi: fisici, politici, mentali, relazionali, a volte con inconsapevoli transiti, altre volte con estenuanti traversate. Lo facciamo con il pensiero o con il corpo, equipaggiate delle nostre tute spaziali e dei nostri scafandri glitterati.
Chiediamo a chiunque ne abbia voglia di portare e leggere un testo (un estratto di un libro, un pezzo di un articolo, una poesia o qualsiasi altra forma di composizione di testo) che, secondo lei/lui/l*i racconti di questi attraversamenti e che stimoli una riflessione collettiva su come è possibile garantire e garantirci l’abbattimento delle barriere sessiste, xenofobe, omobitransfobiche, abiliste, classiste, razziste […] che popolano i nostri spazi, le nostre pratiche e noi stesse.
Se non puoi essere presente (o non hai voglia di leggere) puoi inviare un contributo a pinkriot@arcigaypisa.it