Archivi categoria: pisa

Verso IOFF 2015 – 9 maggio

11011045_1623047957913700_2571304007644169890_nSabato 9 maggio il CSB ospita una fetta di Verso IOFF 2015Una tre giorni per avvicinarci all’edizione 2015 di iOFF festival – outorete

PROGRAMMA:
ore 19 – 21 the 45” dj contest (porta tre 45 giri e partecipa alla gara) + aperitivo cenato con Teatro Cantiere
ore 21 – 22 Postumano – dj set Luca Gennai, Overwulva e Den Norseman
ore 22 – 23 live MiriamSiSvegliaAMezzanotte
ore 23 in poi, fino chiusura, dj set Luca Gennai aka Skuarcio dj

Ingresso G R A T U I T O

Ecco l’evento Facebook nel dettaglio

Regolamento di The 45” dj contest:
– portati tre 45 giri
– con i tuoi pezzi (non consecutivi) cerca di far ballare piu persone possibile, cerca di riscuotere piu successo insomma…

Al vincitore 1 bevuta gratis e ingresso omaggio per il live di ANDY SMITH il 16 giugno al CSB!

Linea di Pensiero – esposizione di atti diversamente vandalici

Dal22 maggio al 6 giugnoalCSB la mostra di Porto
Linea di Pensiero, esposizione di atti diversamente vandalici

Inaugurazione il 22 MAGGIO ore 19-22 con live sound AUTOBAM.
Orari: dal 23 maggio al 6 giugno dalle 16 alle 20
Ingresso libero

PROGRAMMA:
ven 22 maggio
DI MAGGIO BASEBALL TEAM
sab 23 maggioSONAMBIENT
ven 29 maggioSTèV
sab 30 maggioOOHSOUNDS FEAT. BANGALORE, BACKWORDS, ANDREA MI
ven 5 giugno –  APPALOOSA
sab 6 giugnoGO-DUGONG
mar 16 giugnoSUNrANIERI feat. ANDY SMITH

Graffiti, graffiti e solo graffiti. Ancora ancora, e ancora.
Disegno graffiti da diciassette anni. Disegnare e dipingere graffiti può voler dire la stessa cosa, o due cose differenti e distanti tra loro. Il disegnarli comprende lo studio delle lettere; le soluzioni d’incastro tra di loro, componendole in parole, nomi e poi frasi;  arrivare a tracciarle attraverso linee e forme sempre più rappresentative della propria identità e carattere. Arrivare ad un’immediata riconoscibilità del segno. Assorbendo e metabolizzando più stimoli possibile, sia nell’ambito dei graffiti stessi, sia dell’arte tutta. Dipingerli in strada, invece, riguarda accettare di confrontarsi con contesti urbani e realtà sociali diverse e variabili. Vuol dire essere fisicamente e mentalmente per strada, vivere la città nell’aspetto più metropolitano e il territorio nel suo abbandono. Nel tempo ho aggiunto anche un altro elemento, quello della grafica vettoriale, che rappresenta per me un modo di illustrare idee complicate e piene di particolari in maniera semplice e minimale. Per minimale intendo la mancanza di sfumature, campiture piatte, una geometria ed un equilibrio di pesi potenzialmente esprimibili in termini matematici. Attualmente il mio modo di vivere i graffiti è composto in uguale misura dal disegno su carta, dalla pittura su muro e dalla composizione grafica. Per il disegno su carta sono legato a strumenti semplici e comuni: matite, penne e inchiostro di china, carte possibilmente ruvide e di alta grammatura. Soluzioni cromatiche ridotte al minimo, un basilare nero su bianco con interruzioni di rosso. Linea essenziale e contrasti netti. La composizione grafica, per me, inizia con un computer e finisce con una stampa digitale. Ampio ricorso a scale gradienti, colori estremi e linee pesanti, abbinamenti di tono su tono, con un’inclinazione a pesi più sbilanciati e rigidamente dinamici. Dipingere graffiti sopra un muro, a modo mio comprende: vernice spray, idropittura, scale e google maps. Una pittura inseparabile dall’emotività del contesto, tendenzialmente invasiva.
I lavori esposti in questa mostra sono il risultato finale della somma dei diversi aspetti e approcci in quell’unica cosa che per me sono i graffiti; in questo si esprime la mia “linea di pensiero”. Non sono icone e non durano in eterno: la carta si deteriora, i colori sbiadiscono, i muri crollano. Per questo, necessariamente, la loro è una dinamica di continua ripetizione e costante rinnovo.
Graffiti, graffiti e solo graffiti. Ancora, ancora e ancora.

Porto

Presentazione Bando 2015 Senza Filo Music Contest – 23 aprile

flyerSF2015_tGIOVEDI 23 APRILE il CSB vi accoglierà tutti a braccia aperte con una serata di sana e depurativa musica acustica da gustare insieme in occasione dell’uscita del BANDO 2015. Tutto nuovo, tutto fresco di novità, ma sempre RADICALMENTE ACUSTICO.

PROGRAMMA
ore 20 Aperitivo cenato a cura di Teatro Cantiere + Selezione Musicale 78 giri di Ale Magna (GAP)
ore 21.30 STATO BRADO
ore 22.30 CAZZOTTO IN FACCIA (very last gig!)

Tutti i dettagli della serata su: www.senzafilomusiccontest.eu

DON ZAUKER TALK SHOW – Sabato 18 Aprile

DONZAUKER_TS_2015_02Si può scherzare, anche in maniera irriverente, con la religione?
No, non si può: si deve.
Scherzare con la religione e con tutto ciò che ci viene rivelato come sacro e intoccabile è non solo possibile, ma doveroso.
Ora più che mai.
Papa Francesco è indubbiamente buono. Il Papa con il 30% di bontà in più, rispetto agli altri papi della stessa fascia.
Ma è dimostrato che troppa bontà può nuocere gravemente al vostro spirito critico.
Per questo noi consigliamo: DON ZAUKER TALK SHOW bontà a cuor leggero, un’ora e venti di irriverenza, razionalità, idiozia, logica, paradosso e mancanza di rispetto.
Nuove immagini, nuovi video, nuovi sondaggi.
Tutto realizzato da Emiliano Pagani e Daniele Caluri, nella loro veste di testimoni dello spirito.
Lo spirito di Don Zauker, ovviamente.
DON ZAUKER TALK SHOW, il modo migliore per prepararsi e sperare di sopravvivere al prossimo giubileo.

INFO: www.donzauker.it

 Sabato 18  Aprile
ore 19:00 UFO Dj Set – cena a cura dell’Associazione Passo del Frantoio
ore 22:00 DZTS

Thollem McDonas – 7 aprile

thollem A3Un inaspettato e formidabile ospite si manifesterà martedì 7 aprile, ancora in tema pasquale, al CSB: direttamente dalla baia di San Francisco, da quella California un po più ad ovest di San Vincenzo, THOLLEM MCDONAS, compositore, insegnante, improvvisatore, funambolo del piano. Thollem presenterà “Howled Ground“, una performance di sperimentale, avanguardia, jazz, ritmica.

Classe 67, Thollem inizia a 5 anni a studiare tastiera, avvalendosi di insegnamenti di eccellenti maestri come Aiko Onishi e Lou Harrison.
Dopo la laurea, trascura la musica per diversi anni, dedica anima e corpo a movimenti politici e a progetti di restauro ecologico.
Dal 2005 riprende a focalizzare la sua attenzione sulla musica, iniziando un percorso che lo porta a produrre 41 dischi in collaborazione con 17 case discografiche differenti.

Perennemente in tour, sia come solista sia in collaborazione con moltissimi musicisti dalle diverse estrazioni, McDonas ha sviluppato un’ incontenibile volontà di variare il suo approccio, spaziando da un ambito musicale all’altro, mantenendo sempre un altissimo livello.
Spulciando tra le sue molte attività possiamo trovare un progetto free jazz con William Parker e Nels Cline, un altro contemporaneo classico con Stefano Scodanibbio, quello punk con gli Tsigoti, per poi passare alla impro radicale con Pauline Oliveros.
Negli ultimi tempi ha iniziato a cimentarsi con tastiere elettriche e sarà proprio con il suo Custom Electric Piano che verrà a trovarci.

INFO: www.thollem.com

SERATA A CAPPELLO

MADASKI live

madaski_web_3SABATO 28 MARZO
MADASKI live set al CSB.
La serata inizierà alle 20 con un aperitivo/cenato accompagnato fino alle 21.30 dalla musica dei
Roots Militant Hi-Fi.
Dalle 21:30 Dj SeenDona Vs Dj Callvee (one nation under the bridge )
E alle 23:00 MADASKI Live.

Ecco l’evento su FB

Frank Thomas Madaski, co-leader storico di Africa Unite, svolge da anni l’attività di produttore artistico e fonico nel suo studio Dub the Demon, a Luserna S.Giovanni, nei pressi di Torino. Diplomato in pianoforte al Conservatorio di Torino, sperimentatore eclettico, da sempre predilige il suono elettronico, ha pubblicato 4 album solisti, diversi commercials e colonne sonore, realizzato remixes e lavori per innumerevoli artisti italiani.

SABATO 28 MARZO
20:00-21:30 Roots Militant Hi-FiAPERITIVO
21:30-23:00 Dj SeenDona Vs Dj Callvee (one nation under the bridge )
23:00-00:15 MADASKI Live.

Non tardate che il CSB dopo mezzanotte chiude davvero!

TAVOLA ROTONDA E DUB IN CHIESA

rootsSabato 15 gennaio in occasione di DI’ X DÌ = 42 il CSB ospita il Municipio dei Beni Comuni con due eventi: una Tavola rotonda ed una serata in musica.

Tavola D4
Alle ore 16Moltiplica l’aggregazione, riempi lo spazio sociale.
Sport, cultura, sperimentazione, socialità, auto-formazione. Il Distretto 42 come luogo stabile e versatile dove immaginare una biblioteca popolare, una sala proiezioni, un palco, corsi di lingua e di strumenti musicali, uno e più spazi dove praticare una e più discipline sportive, dove le diverse anime che popolano la città possano incontrarsi, condividere esperienze, passioni, attività.

Dalle ore 20Aperitivo e grandi Dub Vibes con i Roots Militant Hi-Fi
Roots Militant Hi-Fi
nasce nel 2012 dall’esigenza di dotare di un impianto adeguato le serate del Rebel Dub Club (dal 2008 regolare appuntamento con le vibrazioni roots e dub all’interno del c.s.a. rebeldia). Il sound system, costruito da RankingTeo aiutato dagli amici e fratelli: Vibra One, Cristian, Gervs, Brother F, Dziga e Rastantò, si propone di diffondere le vibrazioni della musica roots e dub, su vinile o autprodotta, con un attenzione particolare per le tematiche spirituali e sociali.