Mostra Fotografica – Trasformazione – 16 e 17 Dicembre ore 19:00

Mostra dei partecipanti al workshop “Costruire un reportage a più mani” tenuto dal collettivo di fotografia documentaria TerraProject.

Saranno esposti i progetti fotografici dal tema “Trasformazione”, nati durante i giorni del workshop e sviluppati dai singoli partecipanti, seguendo ognuno il proprio percorso progettuale e stilistico.

Inaugurazione venerdì 16 dicembre, ore 19.00.
Dj set a cura di Keto (Dodo Beat) + Sandro – nel Mescolone Musicale

sabato 17 dicembre, ore 19.00
Dj set a cura di Luca Collepiccolo
Torna al Cantiere San Bernardo con la sua selezione eclettica di canzoni supportate da un massimo comun denominatore. Ovvero il ritmo. Fosse afro-beat, psychedelia, proto-punk, soul jazz o hip hop dei primordi poco importa, è musica che deve far smuovere, senza ricorrere alle facilitazioni della cassa dritta.





Sarà possibile visitare la mostra nei giorni 16 e 17 dicembre, dalle ore 19.00 alle 00.00

ANNULLATO!! MAGNABEAT – musica per papille gustative – Sabato 10 Dicembre ANNULLATO!!

ATTENZIONE!! IL MAGNABEAT E’ RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI.
Ci scusiamo con tutti gli amici del Cantiere e CI VEDIAMO LA PROSSIMA SETTIMANA!

Sesto appuntamento per il Magnabeat, evento che associa musica e cibo. La serata saà allietata da una Jamsession aperta.

Se sei un musicista o un dj passa a dare il tuo contributo. La line up sarà decisa la sera stessa. Vieni intorno alle 19 e prenotati per la tua mezz’ora di gloria. A breve il menù

OMBRE ELETTRICHE VOL.1 Lunedì 12/12/2011 – [Thailandia] RUANG TALOK 69 (6IXTYNIN9) di Pen-Ek Ratanaruang, 1999


Guarda verso Oriente l’iniziativa dell’Associazione CinemAltrove del progetto Rebeldìa, condotta in collaborazione con il Cantiere San Bernardo di Pisa. Un viaggio lungo 8 tappe che comincia in Cina e attraversa il Giappone, le Filippine, la Cambogia, la Thailandia per arrivare fino alla Corea del Sud. 8 proiezioni di film mai distribuiti in Italia, in lingua originale e sottotitolati in italiano, dal meglio dell’industria cinematografica asiatica: il cinema orientale come davvero non lo avete mai visto.

Un viaggio per nazioni e generi seguendo un percorso che non vuole certo essere esaustivo, ma che farà entrare lo spettatore in contatto con una fetta del mondo cinematografico contemporaneo che difficilmente passerebbe dai consueti canali di distribuzione.


Tutti i lunedì dal 24 ottobre fino al 12 dicembre presso il Cantiere San Bernardo in via Pietro Gori a partire dalle 21:30, dopo una breve introduzione del film.


*** PROIEZIONI IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO ***

*** INGRESSO GRATUITO ***

24/10/2011 – [Cina] DAO MA DAN (PEKING OPERA BLUES) di Tsui Hark, 1986
31/10/2011 – [Giappone] IZO (IZO) di Takashi Miike, 2004
07/11/2011 – [Giappone] CHA NO AJI (THE TASTE OF TEA) di Katsuhito Ishii, 2004
14/11/2011 – [Corea del Sud] CHUGYEOGJA (THE CHASER) di Na Hong-jin, 2008
21/11/2011 – [Cambogia] NEAK SRE (THE RICE PEOPLE) di Panh Rithy, 1994
28/11/2011 – [Corea del Sud] MUSA (THE WARRIOR) di Kim Seong-soo, 2001
05/12/2011 – [Filippine] LOLA (GRANDMOTHER) di Brillante Mendoza, 2009
12/12/2011 – [Thailandia] RUANG TALOK 69 (6IXTYNIN9) di Pen-Ek Ratanaruang, 1999

Z’EV Cine-Cussion – Sabato 3 Dicembre

Dalla California il guru della musica industriale Z’EV sarà al CSB sabato 3 dicembre con il nuovo progetto Cine-Cussion. Z’EV userà percussioni elettroniche che faranno vibrare dell’acqua illuminata da diverse luci. L’effetto, ripreso da una telecamera sarà proiettato sullo schermo in tempo reale e i suoi ritmi ipnotici e ricercati faranno vibrare anche le mura della sacra chiesa.

In his new project Cine-Cussion Z’EV will use electronic percussion to vibrate water into waves lit by a high intensity light and video captured for projection.
…Z’EV’s 15 minute onslaught of electronic percussion, a welcome blast of Industrial-attitude and David Tudor-esque bloody-mindedness which would have made a good closing act to the festival (GRM PRESENCÉS Electronique festival)” THE WIRE

M K ULTRA presenta BECKETT 2000 – domenica 4 dicembre

La libera compagnia teatrale M K ULTRA presenta
BECKETT 2000
Ovvero: Un viaggio psichedelico nella drammaturgia dell’assurdo

Dopo 2 anni di sperimentazioni sul tema della solitudine e della vecchiaia affrontato dal grande drammaturgo irlandese attraverso la visione tutta particolare della regista Cristina Rovini la compagnia M K Ultra porta in scena 4 lavori di Beckett visti attraverso un prisma psichedelico.