TERRAPROJECT Presenta: WORKSHOP FOTOGRAFICO – Il Progetto Collettivo, costruire un Reportage a più mani 1-2-9 Ottobre 2011

TerraProject è un collettivo italiano di fotografia documentaria nato a Firenze nel 2006. Ne fanno parte Michele Borzoni, Simone Donati, Pietro Paolini e Rocco Rorandelli.

I reportage di TerraProject sono stati pubblicati dalle più importanti riviste italiane e straniere come D di Repubblica, GEO, Internazionale, Io Donna, L’Espresso, Sette, Vanity Fair, Der Spiegel, Financial Times Magazine, Le Monde Magazine, Newsweek, Paris Match, TIME e altre.
I membri del collettivo hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti internazionali tra cui il Word Press Photo (2010) ed il Premio Canon (2010).

Durante il workshop i fotografi illustreranno il percorso di nascita di un progetto fotografico collettivo, descrivendone tutte le fasi di realizzazione. Dall’individuazione dell’idea, alla logica e ideazione del processo di scrittura collettiva, fino alla realizzazione e all’editing finale per una esposizione.
I partecipanti proporranno e individueranno l’idea a partire dalla quale realizzeranno, insieme ai fotografi, un progetto fotografico collettivo.

Il workshop è rivolto a tutti coloro che si interessano alla fotografia documentaria, ed è aperto anche ad altri media (video, audio).
E’ necessaria una macchina fotografica digitale ed un computer portatile con programma di elaborazione immagini.

PROGRAMMA

orari dalle 10 alle 18 con pausa pranzo.
sabato 1 ottobre 10-18
domenica 2 ottobre 10-18
domenica 9 ottobre 10-18

Sabato 1 ottobre ore 19 Aperitivo musicale a cura di Jeff Raniero e Herrera, ore 21.30 video live performance di Pietro Paolini “Caracas Dream” a seguire dj set Jeff Raniero e Herrera – vj set Pietro Paolini – ingresso libero
 
Per info e iscrizioni anna@terraproject.net
www.cantieresanbernardo.it

www.terraproject.net 

POEMS FOR RENEGADES: il Cheyenne Lance Henson incontra Dome La Muerte – sabato 24 settembre 2011

Grande festa di apertura al CSB sabato 24 settembre 2011 con la testimonianza di due ‘rinnegati’ del nostro tempo: il Cheyenne Lance Henson e il nostranissimo Dome La Muerte.

Lance Henson è di discendenza Cheyenne, Oglala Sioux e francese, allevato presso la nazione Cheyenne secondo gli insegnamenti tradizionali. Veterano del Vietnam è anche un Dog Soldier, cioè membro della società militare Cheyenne. Attivista dell’American Indian Movement è anche membro della Native American Church, una religione che mantiene i riti tribali più antichi e pratica il culto del peyote. Scrittore e poeta di fama mondiale, è pubblicato nelle più prestigiose antologie di letteratura americana e i suoi lavori sono tradotti in quindici lingue. 

Dopo oltre trent’anni di carriera, una ventina di album pubblicati con diversi gruppi entrati nella leggenda del rock italiano (CCM, Not Moving, Hush, The Diggers) Domenico Petrosino, in arte Dome La Muerte, artista pisano icona del rock’n’roll italiano presenta il nuovo album solista intitolato “Poems for Renegades“, edito da Japan Apart e distribuito Audioglobe. Per questo nuovo lavoro rigorosamente unplugged le sonorità sono nuove, più acustiche e ricercate, spesso strumentali e desertiche, venate di folk e country americano. L’intero album è il suo personale tributo ai nativi americani da sempre sostenuti dall’artista anche con iniziative di solidarietà.
Programma:
ore 18Incontro con Lance Henson. Poeta e narratore, ma soprattutto voce critica e non ovvia della realtà dei nativi americani, Lance presenterà al pubblico la situazione del suo popolo rivelando i retroscena di un dramma poco conosciuto ma ancora fortemente attuale.
ore 22 – Reading di poesie con Lance Henson.
ore 23 – Dome La Muerte presenta il suo primo album solista ‘Poems for renegades’ . Un set acustico con Dome, “Reverendo” Claudio Bianchini, Iacopo Bigagli e molti ospiti.
A conclusione della serata sarà proiettata la versione integrale del nuovo videoclip di Dome I just want to have something to do’.